vassoi-montessoriani-cosa-sono-come-si-utilizzano-con-bambini
Spread the love

.

Come tutte le proposte elaborate dalla dott.ssa di Montessori, la presentazione delle attività sui vassoi Montessoriani, una delle pratiche più conosciute del Metodo da lei creato, oltre ad un fattore estetico sottitende un pensiero pedagogico preciso.

Il vassoio Montessoriano infatti è utile per stimolare la curiosità del bambino che nasce dalla sua propria motivazione personale, la sua autonomia e la sua concentrazione, educandolo  all'ordine e all’auto-disciplina

CARATTERISTICHE dei VASSOI MONTESSORIANI:

  • ACCESSIBILITA’: i vassoi vanno posizionati in un luogo sempre accessibile al bambino che deve essere libero di usarli ogni volta che lo desidera . Questo permette di svegliare la sua curiosità, un punto chiave del metodo Montessori visto che l’apprendimento nasce dalla propria motivazione.
  • ANTI- DISTRAZIONI: ogni vassoio contiene un’attività sola che viene prima presentata dall’educatore che fa da guida o dal genitore. Questo aiuta il bambino ad usare il materiale proposto in maniera corretta perché sa esattamente cosa fare e in che modo.
  • BELLEZZA: “È la bellezza in tutte le sue forme che aiuta l’uomo interiore a crescere” (“Educazione alla libertà”) Per Maria Montessori la bellezza non è solo un fattore estetico, ma qualcosa collegata profondamente all’armonia. I vari vassoi vanno inseriti all’interno di un ”ambiente preparato” che trasmetta pace e serenità così da invitare il bambino ad entrare in esso, ad avvicinarsi e sperimentare le varie proposte. Non preoccuparsi se al termine dell'attività il bambino non ha voluto o non è stato in grado di mettere a posto il suo vassoio, perchè l’ordine arriverà col l’adeguata ripetizione nel tempo.
  • INVITO ALL’ORDINE: i vassoi vanno posizionati per aree specifiche (sensoriale, vita pratica, linguaggio, matematica, geografia, botanica etc), in ordine di difficoltà e separati tra di loro così che sia chiaro lo spazio per ogni vassoio.
  • INVITO AL RIORDINO: la presentazione previa dell’attività fa capire al bambino che sistemare al termine fa parte dell’attività stessa e che non si tratta di un compito a parte. In questo modo il bambino è stimolato ad avere cura del materiale che sceglierà ed andrà ad usare.
  • SVILUPPO DELLA COORDINAZIONE: i vassoi sviluppano sia la coordinazione fine (movimenti di mani, dita, piedi, viso) durante lo svolgimento dell’attività seduti al tavolo o a terra (ed in particolare molte delle attività proposte sui vassoi lavorano sui movimenti funzionali allo sviluppo dell’impugnatura “a pinza” che è la posizione che assume la mano quando scrive) e la coordinazione grossolana (uso del corpo che coinvolge vari gruppi di muscoli e che permette di camminare, gattonare, saltare) durante il trasporto del vassoio dalla mensola al tavolo e viceversa.
  • INDIRETTA PREPARAZIONE PER IL VERSO DI LETTURA E SCRITTURA: i vassoi propongono materiali il cui utilizzo è stabilito durante la presentazione. Il posizionamento dei materiali nel vassoio segue l’ordine in cui deve essere usato ogni materiale, ossia da sinistra a destra e dall’alto al basso. Tale modalità di esecuzione abitua indirettamente il bambino al verso di lettura e scrittura.
  • CONSAPEVOLEZZA DEI LIMITI: i vassoi delimitano lo spazio di lavoro in quanto essi vengono prelevati dalla mensola o scaffale e portati sul tavolo o a terra. Ciò educa, invoglia e motiva il bambino ad un apprendimento autonomo ed in un contesto di ordine, armonia e bellezza.
  • VERIFICA DELLE DIFFICOLTA’ per EVITARE LA FRUSTRAZIONE: l’attività da proporre al bambino nel vassoio non deve essere troppo facile (non imparerebbe niente) ma neanche troppo difficile (gli si creerebbe frustrazione e ansia negativa verso nuovi apprendimenti)
  • CONTROLLO DELL’ERRORE: E’ positivo che gli eventuali errori che possano capitare durante l’attività del vassoio siano bene evidenti: ciò infatti permette al bambino di auto-correggersi senza bisogno dell’adulto.

COME SCEGLIERE IL VASSOIO MONTESSORI IDEALE

Qui di seguito un elenco di possibili vassoi per le attività Montessori. Ricordarsi sempre che essi devono essere funzionali all’attività da svolgere e che la regola fondamentale è che siano sempre alla portata del bambino, così che egli ne possa usufruire ogni volta che vuole.

  • VASSOIO MONTESSORIANO IN LEGNO, materiale naturale tra i preferiti nell'educazione Montessori, esso è ideale per la maggior parte delle attività e permette di evitare materiali artificiali, in plastica e dai colori eccessivamente accesi.
  • VASSOIO MONTESSORIANO IN MELAMINA (resina termoindurente pregiata BPA-free, resistente alle cadute), molto indicato per mantenere l’ordine in bagno, trasformando la routine quotidiana in attività educativa: su di esso, posto alla portata del bambino, si potranno sistemare spazzolino, dentifricio, pettine/spazzola e sapone.
  • VASSOIO MONTESSORIANO CON 2-3 BACINELLE SIMILI MA DIVERSE perfetto per le attività di travaso e di classificazione, utilissimo anche per riporre e dividere i giocattoli più piccoli sulle mensole
  • FORMA DEL VASSOIO MONTESSORIANO: Il vassoio può essere di forma rettangolare o quadrata (per esempio, due vassoi piccoli e quadrati costituiscono un ottimo strumento per disporre specularmente i materiali, inseriti eventualmente anche in un vassoio più grande che li contenga entrambi)
  • CESTA PORTA FRUTTA CON MANICI o SENZA per riporre giocattoli e materiali naturali
  • CESTINI IN VIMINI CON MANICI E MANIGLIE utili per sistemare i giocattoli sulle mensole e per contenere i materiali utilizzati durante le attività educative. L’uso dei cestini è conosciuto anche per l’attività del cestino dei tesori.
  • BARATTOLI ERMETICI necessari per i travasi, utili allo sviluppo di manualità e presa, in vetro infrangibile e con l'apertura abbastanza ampia, meglio se senza tappo attaccato
  • PORTA POSATE semplici, geometrici, in materiali naturali, ideali per le attività montessoriane di classificazione
  • TEGLIE da CUPCAKE , utili sia per cucinare che per l’attività di classificare oggetti per colore, forma e tipologia

ATTIVITA’ DA PROPORRE CON IL VASSOIO MONTESSORIANO

Nella Casa dei Bambini (Scuola dell’Infanzia Montessori per bambini fascia 3-6)  si trovano attività organizzate in vassoi inerenti le 5 aree di lavoro:

  • Vita pratica
  • Sensoriale
  • Matematica
  • Linguaggio
  • Cultura

A casa è possibile selezionare diverse attività in base all’età, lo sviluppo sensitivo e gli interessi del bambino

Qui di seguito 2 esempi:

TRAVASO CON UN CUCCHIAIO

  • MATERIALI NECESSARI: Un vassoio di legno con un set di 2 ciotole identiche con una piccola quantità di legumi secchi (non cotti) o fagioli e un cucchiaio
  • MODALITA’ DI SVOLGIMENTO: Il bambino travasa i fagioli con il cucchiaio da una ciotola ad un’altra cercando di non farne cadere nemmeno uno dal cucchiaio. Il bambino fa molta attenzione a come tiene il suo cucchiaio (con l’impugnatura della penna).
  • CONSIGLIO: Se il  bambino è esperto nell’uso del cucchiaio, gli si può preparare a casa delle attività al fine di fargli misurare gli ingredienti mentre si sta cucinando.

TAGLIARE LA CARTA

  • MATERIALI NECESSARI: Un vassoio, un paio di forbici, diversi pezzi di carta con diversi tipi di linea stampati su di essi ( es: linee dritte, diagonali, ghirigori)
  • MODALITA’ DI SVOLGIMENTO: Il bambino prende le forbici e un pezzo di carta e si concentra tagliando lungo la linea che è stampata sulla carta. Prestare particolare attenzione al modo in cui il bambino impugna le forbici e se necessario aiutarlo a imparare la presa corretta (pollice sopra, dita sotto, si taglia in direzione opposta al proprio corpo con il polso dritto).
  • CONSIGLIO: prendere un paio di forbici piccole e lasciare che il bambino faccia pratica ritagliando delle figure. Aiutarlo a correggere la presa delle forbici se si nota che le sta impugnando in maniera scomoda.

Nelle Guide di ATELIER DI KRISTEL SUNDARI, ci sono molte proposte di ATTIVITA’ MONTESSORI sui VASSOI, in particolare nell’Atelier del Linguaggio e delle Attività di Vita Pratica.

tecniche-per-colorare-migliorare-il-linguaggio-grafico-del-bambino

Tecniche per colorare e migliorare il linguaggio grafico del bambino

"Il linguaggio grafico è uno dei tanti linguaggi che il...

Attività Montessori: i consigli e i segreti per l’educazione dei bambini

  La dott.ssa Maria Montessori partendo dall’osservazione diretta dei bambini...

Leave your comment