tecniche-per-colorare-migliorare-il-linguaggio-grafico-del-bambino
Spread the love

"Il linguaggio grafico è uno dei tanti linguaggi che il bambino porta con sè (nelle sue esperienze di vita), un linguaggio naturale che appartiene a tutti i bambini e che si mescola costantemente e continuamente con tutti gli altri linguaggi" (Loris Malaguzzi)

L'attività grafica, ossia tutto il mondo legato al disegno e alle tecniche per colorare, è un linguaggio potente, importante, agile che costituisce una modalità linguistica, espressiva e comunicativa.

Essa contribuisce alla costruzione del senso di identità ed allo sviluppo del desiderio di agire ed intervenire sulla realtà. Il disegno del bambino è un’interpretazione che nasce da uno sguardo nuovo sulle cose, una maniera di rappresentare e rappresentarsi il mondo e se stesso ed è per questo importante apprendere nuove tecniche per colorare.

Tecniche per colorare: da Maria Montessori all'Atelier di Grafica e Pittura

Per Maria Montessori “la mano è lo strumento dell’intelligenza”: per questo, aiutiamo i nostri bambini a far viaggiare la loro fantasia e sviluppare la loro creatività grazie alle loro mani che disegnano, colorano, tagliano!

Sono tantissime le tecniche per colorare e con pochi strumenti che troviamo spesso anche in casa, possiamo invitare i bambini a sperimentare ogni volta diversi colori, diverse texture, diverse forme.

QUI di seguito alcuni esempi di ATTIVITA’ e TECNICHE PER COLORARE, tratte dall’Atelier di Grafica e Pittura della Guida n.1 di “Atelier di Kristel Sundari”:

TECNICA PER COLORARE CON LA TEMPERA:

- far dipingere sul cavalletto con i pennelli e le mani, ma anche a terra, con mani e piedi

- posizionare a terra un foglio d carta da pacchi lunghissimo ed invitare il bambino a camminarci sopra coi piedini intinti nel colore a tempera

- fare dei mazzetti con rametti di pino, foglie, erbe aromatiche come rosmarino e salvia; legarli alla base ed usarli come pennelli naturali da intingere nel colore a tempera per dipingere

- insieme al bambino, creare prima gli stampini con le verdure:

  • patata: tagliare in 2 una patata e intagliare qualche forma semplice (cuore, cerchio, quadrato)
  • radicchio : tagliare via la parte terminale di un radicchio tondo di chioggia
  • carota: tagliare una carota a metà: una parte lasciarla così e l’altra inciderla per creare decorazioni
  • Una volta realizzati gli stampini, invitare il bambino ad intingerli nella tempera colorata e usarli per realizzare le sue creazioni

TECNICA PER COLORARE: TINTURA NATURALE/ACQURELLO VEGETALE

- Estrarre il colore facendo macerare o bollire piante, foglie e bacche tintoree. Far riposare il bagno colorato per 24h, e proporlo al bambino come acquerello per dipingere.

  • arancione/giallo oro da bucce di melograno
  • arancione/giallo da bucce di cipolla
  • rosa cipria da bucce di avocado
  • giallo da curcuma e/o ginestra
  • beige da mallo di noce

- far usare il classico pennello o il contagocce, molto utile per allenare la motricità fine e stimolare la creazione di disegni astratti

TECNICHE PER COLORARE CON SCHIUMA DA BARBA:

- preparare il set procurando:

  • un vassoio di plastica (su cui lavorare per non sporcare il tavolo e l’ambiente intorno), tempera liquida,
  • crema da barba,
  • un cucchiaio,
  • un contagocce,
  • una spatola
  • una teglia in acciaio o di vetro,
  • fogli di carta ruvida e spessa.

Farsi aiutare dal bambino a spruzzare la crema da barba nella teglia e spianarla con un cucchiaio

Con il contagocce, far lasciare gocce di tempera colorata sulla superficie.

Con un pennello, un cucchiaio o la punta del contagocce disperdere le gocce nella crema da barba, mescolare la superficie del composto, fino a creare una superficie schiumosa dai mille colori

Prendere uno dei fogli e appoggiarlo sulla superficie della crema da barba colorata; alzarlo, appoggiarlo su un piano vicino che possa essere sporcato e passarci la spatola così da rimuovere la crema in eccesso.

Lasciare asciugare e utilizzare la carta marmorizzata come si desidera, come per esempio:

  • appendere i fogli come piccole opere d’arte
  • incorniciare i fogli
  • creare copertine per i libri, segnalibri, biglietti d’auguri
  • usarla come carta da regalo

TECNICHE PER COLORARE: ACTION PAINTING

(letteralmente "pittura d'azione", a volte chiamata astrazione gestuale, oppure genericamente espressionismo astratto, di cui Jackson Pollock è stato uno dei principali esponenti )

Preparare in anticipo il colore ed eventuali altri materiali da usare (glitter, foglie, piume, fiori etc)

- appendere larghi fogli di carta da pacchi sulla parete e chiedere al bambino di dipingere usando i piedi, sia stando in piedi che stesi a terra a pancia in su

- stendere fogli di carta da pacchi sul pavimento e invitare il bambino a dipingere usando scopa o mocio come pennello gigante

- invitare il bambino a stendersi a terra con un body bianco sopra un grande foglio che copra gran parte del pavimento della stanza in cui si trova: versare sul body e le braccia-gambe del bambino la tempera lavabile liquida e, volendo, terminare con “lancio” di glitter, fiori e foglie. Successivamente, chiedere al bambino di versare lui il colore e lanciare lui i materiali selezionati sul genitore/adulto di riferimento

TECNICHE PER COLORARE CON LA CHINA

- su una superficie liscia e lavabile (es. mattonella, lastra di plastica), lasciar cadere una goccia di china e una di aceto: osservare la meraviglia di frattale che si viene a creareì

TECNICHE PER COLORARE CON I PASTELLI A CERA

- durante le passeggiate nella natura raccogliere qualche foglia e portarla a casa. Procurarsi dei fogli bianchi e dei pastelli a cera. Appoggiare sul tavolo le foglie e porci sopra un foglio: strofinare leggermente il foglio con il pastello a cera usato per il lungo così da ottenere un bellissimo ricalco utilissimo per studiare la natura e divertirsi con essa.

vassoi-montessoriani-cosa-sono-come-si-utilizzano-con-bambini

VASSOI MONTESSORIANI: cosa sono e come si utilizzano con i bambini

. Come tutte le proposte elaborate dalla dott.ssa di Montessori,...

Attività Montessori: i consigli e i segreti per l’educazione dei bambini

  La dott.ssa Maria Montessori partendo dall’osservazione diretta dei bambini...

Leave your comment