Guya Ghirimoldi

Spread the love

Guya Ghirimoldi

Laureata in Scienze dell’Educazione, ha poi intrapreso e concluso un Master in Diritto dell’Infanzia e dell’Adolescenza più varie altre formazioni.

Dopo aver lavorato molti anni presso Album di Famiglie a diverso titolo, e nelle comunità come educatrice, ha lasciato il lavoro dipendente per dedicarsi a fare solo ciò che ama, in serenità.

Lavora ora come Doula, pratica Trattamenti Reiki e il Fertility Massage™️, appreso direttamente da Clare Spink (Blake).

In formazione continua frequenta Cerchi di donne e Cerchi misti; sta imparando le Erbe, con Annalisa Motta, come venivano tramandate un tempo; e in parallelo percorre la formazione biennale di Sessualità Sacra, riti di passaggio del Femminile, Misteri del Sangue, guarigione e integrazione degli Archetipi feriti e degli aspetti ombra, con Katinka Soetens, insegnante a livello internazionale nel potenziamento di sé attraverso la conoscenza del Sacro Femminile.

..........

.

Guya è quindi Educatrice, Doula, Operatrice Fertility Massage e Reiki, il suo sogno è un mondo armonico. Le piace pensare alla sua vita e al suo lavoro come a un filo dorato che lega generazioni passate, presenti e future offrendo una trama più salda per tutti.

Qui in Italia non conosciamo ancora molto la figura della DOULA, per cui ho intervistato Guya per chiederle di spiegarci meglio origini e competenze di questa figura così diffusa all'estero.

...........

..........

CHI E' LA DOULA?
La Doula è una figura professionale che accompagna la mamma o la coppia/famiglia nell’esperienza di gravidanza, travaglio-parto e puerperio, informandola e rassicurandola.
La Doula abbraccia, custodisce e da spazio ai bisogni della donna, la aiuta a entrare in contatto con se stessa, ne valorizza le risorse interne e si fa contenitore per le sue emozioni e paure, aiutandola a sentirsi sicura e regina del suo regno.
DI COSA SI OCCUPA?

Si occupa del sostegno emotivo e del benessere dalla gravidanza fino al primo anno del bambino, per mezzo di un lavoro relazionale che ne valorizza l’esperienza. Si occupa di tutte le situazioni di maternità: dalle neo-mamme alle mamme all’ennesima, e indipendentemente dallo sviluppo sanitario della gravidanza e dallo stato civile della donna, fino alle situazioni più delicate.

CHE COSA PUÒ OFFRIRE LA DOULA?
Offre sostegno su misura, intimo e confidenziale, nel pieno rispetto delle scelte di chi sta accompagnando.
Offre ascolto attivo, accoglienza, orientamento e accudimento anche pratico, rispondendo in maniera personalizzata ai bisogni primari e alle necessità di ciascuna mamma. Ogni esperienza sarà quindi unica e speciale, in accordo alla sensibilità della Doula e alla relazione che si va creando.
Lavora principalmente al domicilio della donna o della famiglia che accompagna ma su richiesta, può “stare accanto” negli spostamenti in ospedale, o dove richiesto.
Se gradito, in gravidanza potrà altresì accompagnare in visualizzazioni e rilassamenti, creando le condizioni per l’integrazione dei vissuti.
In puerperio agevola inoltre le possibilità di un forte bonding e di un attaccamento sicuro, aiutando la mamma a sentirsi tranquilla nello sperimentarsi e trovare la propria dimensione di maternità e allattamento. A tale scopo, se necessario, crea una rete sociale e professionale intorno alla donna e alla nuova famiglia, così da prevenire situazioni di smarrimento e di depressione post-parto.
E' UNA FIGURA MEDICA?
La Doula non è una figura sanitaria ne medica, ma nel pieno rispetto delle reciproche competenze, senza interferire con il lavoro svolto dal personale medico, collabora con le figure sanitarie già presenti (medici, ostetriche e infermiere) durante gravidanza, travaglio e parto, sia a casa che in ospedale (quando accordato) per facilitare la migliore esperienza di maternità e paternità, e come dicevamo, indipendentemente dal decorso e dagli esiti sanitari della gravidanze.
QUANTE DOULE CI SONO IN ITALIA? E NEL RESTO DEL MONDO?
Non conosco il numero esatto delle Doule presenti sul territorio Italiano, e sicuramente è molto inferiore rispetto a Stati Uniti e paesi del Nord Europa dove questa figura è conosciuta da lungo tempo mentre in Italia è relativamente “giovane” e ancora poco conosciuta.
Posso dirti però, che la scuola presso cui mi sono formata, MondoDoula, nel 2018 contava da sola più di 400 socie attive, tra cui anche tre uomini-Doula.
QUANDO E PERCHE' HAI DECISO DI DIVENTARE UNA DOULA?
È una figura che ho scoperto ormai anni fa e un po’ per caso ma di cui mi sono subito innamorata. Ai tempi avevo da poco terminato gli studi universitari e appena intrapreso un Master, ma ero già decisa sul fatto che prima o poi avrei approfondito la mia formazione in questo ambito.
Ho scelto infatti di diventare Doula perché per me è un lavoro Sacro.
Trovo la maternità un’esperienza altamente trasformativa e al contempo momento delicato e speciale della vita di una donna, che merita di essere celebrato e tutelato, nella meravigliosa complessità di ogni esperienza, valorizzandola cosi da creare lo spazio necessario alle donne che la vivono in prima persons di “ripossederla” pienamente e trarne il maggior grado di piacere possibile.
TROVI CHE CI SIA SOLIDARIETA' TRA MAMME?
Si, assolutamente! Nella mia personalissima esperienza ho trovato mamme anche molto diverse, ma in tutte ho percepito sensibilità, generosità e innata preoccupazione nei confronti dell’altro e la voglia di confrontarsi tra pari sulla propria esperienza, soprattutto dopo il parto.
In proposito, sto raccogliendo feedback molto positivo in merito ai “cerchi di mamme”, spazi protetti per raccontarsi e rispecchiarsi, un posto comodo accogliente e a misura di mamma adatti a momenti di scambi anche concreti.
PERCHE' UNA FUTURA E NEO-MAMMA DOVREBBE ESSERE SEGUITA DA UNA DOULA?
Un aspetto che in vari modi è risultato comune nelle riflessioni delle mamme che ho avuto il piacere di affiancare è che non ti accorgi di quanto la Doula sia preziosa fino a quando non provi la magia della sua presenza.
Sicuramente questo perché è una facilitatrice dell’esperienza di maternità e paternità, altamente rassicurante, attenta ai bisogni, rispettosa delle scelte e non giudicante, che sta accanto e sostiene affinché si possa nutrire la nuova vita sentendosi nutrita.
Perché una futura e neo-mamma dovrebbe essere seguita da una Doula, mi chiedi? Forse la vera domanda potrebbe essere perché una neo-mamma non dovrebbe volerlo!
COME CONSIDERI IL RUOLO DEL FUTURO E NEO-PAPA' NELLA VITA DEL NASCITURO?
È una domanda molto ampia, delicata e complessa che cercherò di delimitare. Personalmente considero molto interessante e provocatoria rispetto al pensiero comune la riflessione di James Hillman rispetto alla superstione parentale e all’assenza del padre, come tratta ne “Il codice dell’anima”.
In quanto Doula tuttavia, considero il futuro e neo-papà (qualora presente) una risorsa molto preziosa in primo luogo per la madre in quanto più di chiunque altro sa toccare e far aprire velocemente il suo cuore o farlo chiudere con altrettanta rapidità e fare così la differenza rispetto al suo equilibrio emotivo e al procedere armonico delle situazioni.
COSA CONSIGLI AD UNA FUTURA E NEO-MAMMA?
La Doula tendenzialmente non consiglia ma nel lavoro relazionale e maieutico permette alla donna di trovare risposte e risorse dentro di sè.
Forse l’unico consiglio che mi vien da dare è di cercare i propri si e no autentici ed impegnarsi a superare la paura e le resistenze a fare il primo passo di chiedere aiuto, quando desiderato.
COSA CONSIGLI AD UN FUTURO E NEO PAPA'?
Come dicevo consigliare non è il lavoro della Doula ma nella mia esperienza i padri si sentono più partecipi e in grado di contribuire efficacemente quanto più riescono a restare in contatto con sé stessi e la propria compagna, ascoltando e rispondendo di momento in momento ai bisogni che emergono.
Siccome il neonato si nutre della madre, la madre necessita continuo nutrimento. Quando più il padre è sereno, tanto più trasmettendo serenità alla madre, a cascata la serenità arriverà al figlio.
Il consiglio? Se si ha la fortuna di una Doula per casa, approfittarne per condividere le proprie difficoltà o dubbi e farle tutte le domande necessarie ad acquisire serenità.
....
INFO & CONTATTI:
mail: guya.ghirimoldi@gmail.com