Allattamento artificiale vegan

Spread the love
Bisogna nutrire i piccoli. Non vi sono dubbi.
Non solo il loro ventre, ma anche la loro pelle.
In questo oceano di novità, d’ignoto, bisogna fargli riprovare sensazioni passate che inducano pace e sicurezza.
Questa pelle, questo dorso non hanno dimenticato.
Essere portati, cullati, carezzati, massaggiati, sono tutti nutrimenti per i bambini piccoli, indispensabili, come le vitamine, i sali minerali e le proteine, se non di più.
Se viene privato di tutto questo e dell’odore, del calore e della voce che conosce bene, il bambino, anche se gonfio di latte, si lascerà morire di fame.
(F. Leboyer)

Nel caso sia purtroppo impossibile allattare il proprio bambino al seno, è necessario rivolgersi agli speciali latti formulati per neonati.

La bella notizia, per chi desidera seguira una scelta vegan anche per il proprio bebè è che esistono speciali latti vegetali formulati: si tratta di una bevanda - solitamente in polvere da sciogliere in acqua - appositamente ideata per evitare gli ingredienti di origine animale e che è in grado di soddisfare perfettamente le necessità caloriche e nutrizionali giornaliere del lattate.

In commercio esistono due tipi di latti vegetali:
  • LATTE DI RISO
  • LATTE DI SOIA

entrambi con la formulazione

  •  TIPO 1: per i lattanti fino a 6 mesi
  • TIPO 2: per i lattanti da 6 mesi in poi.

Si consiglia di leggere sempre bene le etichette e scegliere il latte vegetale formulato che più si avvicina ad una composizione sana e naturale, senza, possibilmente, utilizzo di olio di palma, di colza, di cocco, di girasole o di soia.

E' sicuramente apprezzabile il fatto che sul mercato italiano ci siano prodotti 100% vegetali anche per i lattanti e non solo per allergici o intolleranti al latte di mucca.