Montessori4You

Spread the love

Vengo da una famiglia in cui l’educazione è sempre stata vissuta in modo attivo (madre e zia insegnanti di scuola media e liceo, zii professori universitari e filosofi, genitori che sono stati tra i fondatori di una scuola media privata che negli anni è diventata anche scuola elementare e liceo). Anche se al giorno d’oggi ci si specializza su aspetti disciplinari, didattici, legali, manageriali e psicologici, la chiave per fare crescere un bambino, riguarda in realtà l’idea, la consapevolezza e l’esperienza che si hanno di cosa sia veramente educare. E non sempre si è consapevoli (o si ha il coraggio di accettare) di essere fragili sulla questione educativa decisiva: per sapere come introdurre alla vita occorre sapere cosa è veramente la vita. Sono cresciuta con la consapevolezza e la certezza che il livello del significato ultimo del reale decide sul resto. Perché metodo e contenuto coincidono.  Quando si parla di educazione si deve comprendere che, necessariamente, è indispensabile affrontare la questione del rapporto tra verità e libertà. La questione decisiva per una proposta educativa oggi è la libertà, la libertà di chi genera e la libertà di chi si lascia generare al significato.

Quando ho scoperto di essere incinta è stato quindi per me naturale iniziare subito a pensare alla questione educazione per la creatura che portavo in grembo, perché essere genitori significa farsi carico di una delle responsabilità più grandi di tutta la vita. Ma come l’avrei educata? Mi rendevo conto che potevo contare su un grande bagaglio esperienziale a partire dalla pre-adolescenza ma come potevo affrontare e gestire al meglio i suoi primi anni? Dove potevo trovare le informazioni utili per accompagnarla durante i suoi primissimi mesi di vita?

Facendo qualche ricerca online mi sono imbattuta del Metodo di Maria Montessori e, finalmente, non solo ho scoperto chi era la figura femminile che mi ricordava tanto mia nonna sulle vecchie 1000 lire ( !!) , ma ho trovato una linea guida realmente in grado di aiutarmi a comprendere e supportare la creatura che da li a pochi mesi avrei tenuto in braccio.

“Ciò che il bambino apprende deve essere interessante, deve affascinarlo. Bisogna offrirgli cose grandiose: per cominciare, offriamogli il Mondo.”  (Maria Montessori)

Più facevo ricerche e più mi rendevo conto che l’argomento Metodo Montessori trattato online era qualcosa di inesauribile e rischiavo di perdermi in tanta teoria senza però, di fatto, concretizzare molto.

Infatti avevo tante domande che mi frullavano in testa, come per esempio:

  • La concentrazione è alla base di ogni attività volta allo sviluppo e alla crescita: come fare per coltivarla, sostenerla, incentivarla e garantirla?
  • L'attaccamento é uno dei periodi sensitivi che il bambino attraversa dalla nascita. Cosa comporta e come sfruttarlo al meglio?
  • La libertà é uno dei principi fondamentali del Metodo Montessori, ma cosa significa e quali sono i limiti a questa libertà?
  • Mostrare al bambino cartoni animati in inglese non serve a nulla. Lo conferma la scienza! Perché? E come fare allora per far assorbire una lingua al bimbo prima dei 3 anni?
  • Cos’è il rispetto nei confronti del bambino?

Tante domande ma poche risposte concrete, purtroppo.

Grazie alla 1°ed.invernale 2018 del “Baby Showeg Party” (ossia la versione 100% bio-naturale del tradizionale Baby Shower Party) che, come gRAWiDANZA ho organizzato presso il Centro Culturale Shaolin di Milano, ho potuto conoscere ed entrare in collaborazione con diverse realtà di genitori che, a seguito della nascita del proprio bambino hanno rivoluzionato la propria esistenza diventando artefici di nuovi prodotti e start-up a sostegno della genitorialità e del mondo della prima infanzia. E non mi ha stupito più di tanto che la maggior parte di questi brand e professionisti facessero riferimento o traessero ispirazione dal Metodo di Maria Montessori. Perché ciò confermava che avevo trovato veramente un Metodo valido ed efficace con cui il resto del mondo (tranne purtroppo l’Italia, se non in modo molto saltuario ed elitario) aveva già creato e sviluppato percorsi educativi di eccellenza per i bambini di oggi che saranno gli adulti di domani.

.

Tra i vari brand presenti, ho potuto conoscere meglio MONTESSORI 4YOU che mi ha gentilmente fatto dono del libro COME LIBERARE IL POTENZIALE DEL VOSTRO BAMBINO DA 0 A 3 ANNI” ” scritto dalla fondatrice stessa, Daniela Valente, amministratrice di un’azienda internazionale di hi-tech, quadrilingue ed appassionata mamma montessoriana che, visti i risultati eccezionali ottenuti con il proprio figlio, ha deciso di promuovere attivamente il metodo Montessori in particolare in Italia, attraverso il sito Montessori 4 You e altre iniziative.

 

Inutile dire che sono rimasta folgorata! Finalmente un libro chiaro, sintetico ed allo stesso completo sul Metodo Montessori da applicare a casa! ( e c'è anche il libro per il periodo 3-6 anni). Un libro che è una pratica guida, ricca di attività di gioco da realizzare attraverso l’utilizzo di oggetti semplici e facilmente recuperabili anche in casa che invita mamme e papà a porsi come attenti osservatori dei propri figli che in questo modo sono accompagnati a crescere in modo naturale e fisiologico come persone autonome grazie ad un ambiente preparato con cura, con molte e diversificate attività offerte alla libera scelta e rispondenti al grande bisogno di toccare, manipolare, esplorare con tutti i sensi.

Mentre leggevo il libro, divenuto un vero e proprio bestseller, ho anche approfondito la conoscenza del sito www.montessori4you.it/ che, grazie all’ obiettivo dell’autrice di poter diffondere il metodo Montessori nelle famiglie italiane, propone una ampia e qualificata scelta del materiale Montessori con un’attenzione particolare al costo, senza rinunciare a qualità e sicurezza.

Sul sito ho trovato anche molti articoli interessanti dedicati al Metodo Montessori ed alla genitorialità al quale mi sono ispirata per le attività da proporre a mia figlia Kristel Sundari.

 

Quando ho iniziato ad occuparmi della creazione dell'ambiente Montessori in casa a misura di bambino, oltre al libro di Daniela Valente, ho trovato una straordinaria fonte di ispirazione e guida dal CORSO ON-LINE GENITORI MONTESSORI 0-3 ANNI  della stessa autrice.

Il corso consiste in un approfondimento della teoria del Metodo Montessori e della sua applicazione a casa da parte del genitore, dalla nascita fino a 3 anni circa. Il corso è costituito da un ciclo di 8 lezioni video con pdf scaricabili di approfondimento e test di verifica dell’apprendimento ( un prezioso strumento di auto-correzione che ti aiuterà a valutare se sei pronto a proseguire con la prossima lezione del corso o se hai bisogno di un piccolo ripasso). Assolutamente super consigliato perché, come il libro, anche questo corso online è davvero ben fatto, chiaro, pratico e ricco di consigli e suggerimenti concreti da applicare subito e con facilità.

Qualche esempio? Eccolo:

  • 1) La forza del periodo sensitivo del linguaggio nel bambino piccolo é incredibile e irripetibile dopo i 3 anni. Capire cosa sia, come funziona e come fare a fornire a tuo figlio il necessario per sfruttare al meglio questo periodo sensitivo.
  • 2) Come aiutare il bambino nella sua ricerca di autonomia, senza sostituirsi a lui, evitando di correggerlo e permettendogli di vivere i suoi fallimenti (perché molto spesso prevenire gli errori del proprio figlio può essere più dannoso di quanto sembri. Lasciamogli la libertà di sbagliare e imparare dai propri errori!)
  • 3) Capire come funziona il cervello del bambino e come fornire a tuo figlio il necessario per sfruttare al meglio i periodi sensitivi che attraversa.

Il libro, il corso online e il sito di Montessori4You mi stanno davvero ispirando ed aiutando a cercare di essere sempre più e giorno dopo giorno

un adulto che cerca di interpretare i bisogni del bambino per seguirlo ed assecondarlo con le proprie cure, preparandogli un ambiente adatto. Solo così può iniziare una nuova epoca nell’educazione, quella dell’aiuto alla vita (“Il segreto dell’infanzia” – Maria Montessori).

Perché

il ruolo dell’adulto non è quello di riempire un vaso vuoto, ma di aiutare il bambino a trovare la propria strada” e “dare libertà al bambino significa lasciargli esprimere i suoi bisogni e i propri impulsi interiori, dandogli la possibilità di scegliere entro i limiti delle sue capacità”.

Ringrazio di cuore Daniela Valente per la sua bellissima testimonianza e condivisione che permette di approcciare e mettere in pratica il Metodo Montessori in modo semplice ma al contempo efficace.

“Vedere il mondo con gli occhi di un bambino è meravigliarsi ogni giorno e ricevere soddisfazione dalle proprie scoperte”

...........

gRAWiDANZA è Ambassador di MONTESSORI4YOU e Ti offre la possibilità di acquistare il CORSO ON-LINE GENITORI MONTESSORI 0-3 ANNI con uno sconto!