Spread the love

  • “Una serie di cubi il cui spigolo è degradante da 10 cm ad 1 cm.
  • di colore rosa vivace, presenta gli oggetti differenti secondo le tre dimensioni, cioè grandi e più piccoli.
  • Sul tappeto si pone prima il cubo maggiore, poi l’uno sull’altro tutti gli altri, costruendo una specie di torre. Demolita, si ricostruisce’’.
  • (Maria Montessori)

 

La Torre rosa è uno dei materiali Montessori più conosciuti.

COS'E':

Costituita da 10 cubi di legno, colorati di rosa e dalle precise proporzioni , essa fa parte del cosiddetto “SISTEMA DEI BLOCCHI” (insieme alle Aste della lunghezza e alla Scala marrone) ossia quei materiali in grado di stimolare la mente matematica del bambino (vale da dire l'abilità di organizzare il mondo secondo le dimensioni e le loro relazioni dinamiche)

In origine la Torre era semplicemente del colore del legno, neutro non verniciato. Dato che Maria Montessori diceva che “gli oggetti parlano” e invitano il bambino ad usarli,  per renderla esteticamente più gradevole ed invitate, in un secondo momento fu aggiunto il colore rosa ( una tonalità vivace ma calda e non eccessivamente sovrastimolante, per attrarre il bambino senza però distrarlo dal suo compito quando si concentra per costruirla)

-----

OBIETTIVI E BENEFICI:
"Il termine è dovuto al filosofo, fisico e matematico francese Pascal. Egli diceva che la forma della mente umana è matematica: l’apprezzamento delle cose esatte consente la conoscenza e il progresso.”
(Maria Montessori, La mente del bambino)
  • COORDINAZIONE OCULO-MANUALE, tramite la manipolazione dei cubi
  • CONCETTO di “GRANDE-PICCOLO”: i cubi sono disposti in ordine decrescente in tutte e tre le dimensioni dal basso verso l’alto: il cubo più grande misura 10cm mentre il più piccolo 1cm.
  • MEMORIA MUSCOLARE: il bambino deve usare la sua mano per afferrare e tarsportare i cubi, le dita devono allargarsi mano a mano che la dimensione del cubo aumenta: in questo modo egli impara a memorizzare la forma, il volume e il peso dei cubi
  • APPRENDIMENTO BASI FISICHE dell'EQUILIBRIO
  • MIGLIORAMENTO SENSIBILITA' PERCETTIVA: il bambino diventa più ricettivo nel cogliere, comprendere ed organizzare gli stimoli sensoriali dell'ambiente circostante
  • CONTROLLO DELL'ERRORE: sià visivamente (equilibrio instabile) che fisicamente (i cubi cadono) il materiale segnala al bambino la messa errata dei cubi

  

----

PRESENTAZIONE

È possibile iniziare a proporre la Torre rosa quando il bambino è in grado di camminare bene e spostare gli oggetti, in modo tale che possa manipolare i cubi senza farsi male se cadano a terra. (molto comunque dipende dal bambino, dai suoi interessi e dal suo livello di sviluppo. Alcuni suggeriscono di proporre la Torre rosa  tra i 30 e i 36 mesi: a Kristel Sundari la Torre rosa è stata presentata quando lei aveva 20 mesi e, rispetto ad altre varianti di Torri da impilare in cartone che le erano già state presentate in precedenza, ne è rimasta più positivamente e meglio attratta)

  • Prima di iniziare l'attività, è bene che la Torre rosa sia presente nell’ambiente già montata: in questo modo il bambino può vedere il risultato finale ed avere un modello a cui riferirsi.
  • Invitare il bambino a costruire la Torre rosa nello spazio precedentemente preparato (es: un tappeto srotolato sul pavimento)
  • Mostrare al bambino come trasportare i cubi della torre: bisogna afferrarli dall’alto, usando tutta la mano, in modo da percepire a livello muscolare la variazione delle dimensioni.

  • Una volta posati tutti i cubi sul tappeto, sparpargliarli in modo casuale.
  • Cercare, afferrare e mostrare al bambino il CUBO PIU' GRANDE, dicendo: "questo è grande"
  • Proseguire con tutti gli altri cubi, ordinandoli in maniera decrescente fino a formare l’intera torre, mostrando al bambino come impilarli nel modo corretto nel giusto ordine.
  • Rimettere a terra tutti i cubi e invitare il bambino a provare da solo, lasciandolo libero di sperimentare il materiale.

   

----

DOVE ACQUISTARLA

A meno che il bambino non frequenti già un nido o una scuola materna Montessori (per cui avrà la Torre rosa a disposizione ogni volta che vorrà) sicuramente è molto consigliabile procurarsi questo materiale per un uso a casa.

Personalmente consiglio di acquistare in uno di questi 2 shop-online , perchè certi di trovare l'ORIGINALE Torre rosa Montessori.

    

......... Torre rosa  .........           ............... Torre rosa ...

-----

COME FARLA DA SÉ

Per gli amanti del fai da te! sul sito Making Montessori Ours è possibile trovare trovare il tutorial. Bisogna procurarsi solo il legno e la tintura (possibilmente naturale o comunque atossica, per la finitura)

IL RUOLO DELL'ADULTO

Lo scopo della Torre rosa NON è quello di imparare a impilare i cubi ma di SAPER DISTINGUERE le GRANDEZZE e APPRENDERE le RELAZIONI tra le PROPORZIONI: grande, piccolo, più grande, più piccolo. La Torre rosa è quindi estremamente funzionale allo sviluppo percettivo-sensoriale e all’acquisizione di primi concetti logici e matematici. La presenza e la presentazione che l'adulto farà al bambino di questo materiale è quindi molto importante. Affiancare il cubo più grande a quello più piccolo aiuta ad evidenziare le caratteristiche di entrambi e il concetto di rapporto di dimensione. Inoltre le definizioni con le parole arricchiranno il vocabolario del bambino.