LIBRERIA FRONTALE

Spread the love
LIBRERIA FRONTALE

La pedagogia di Maria Montessori è basata sull’idea che il bambino sviluppa la sua intelligenza attraverso i sensi e i “periodi sensitivi” durante i quali mobilita tutte le sue energie per acquisire un’abilità specifica. Il periodo sensitivo della scrittura e della lettura incomincia un po’ prima dei 3 anni e prosegue fino ai 6 anni: se durante questo periodo privilegiato, si propongono al bambino varie attività creative da svolgere con un materiale sensoriale semplice in un clima sereno, gli sarà donata la chiave per imparare a scrivere e a leggere con facilità, piacevolmente e in maniera duratura.

COME PRESENTARE I LIBRI AI BAMBINI PICCOLI

Come tutte le abilità, anche la capacità di scelta è una facoltà che richiede esercizio. Per poter imparare a scegliere, il bambino deve essere messo in grado di contare su oggetti a lui proporzionati ed avere occasione di esercitare scelte partendo dai suoi interessi personali e spontanei. Per Maria Montessori la capacità di scelta del bambino può essere allenata grazie all’ambiente preparato. E nell’ambiente del bambino uno spazio assolutamente necessario è lo spazio della lettura, l’angolo dei libri.

Da adulti siamo abituati a riordinare i libri per il dorso, tutti affiancati tra di loro e a riconoscerli leggendo il titolo. I bambini piccoli, specialmente se non sono ancora in grado di leggere, necessitano di una disposizione in maniera longitudinale, secondo il piatto anteriore, ossia la copertina. Una cameretta o uno spazio gioco con un’area libri a misura di bambino non può quindi non ospitare la LIBRERIA MONTESSORIANA, che altro non è che una LIBRERIA FRONTALE.  Se proporzionata e ad altezza bambino, essa consente a quest’ultimo di dedicarsi alla “lettura” quando desidera, scegliendo, prendendo e risistemando autonomamente il libro. Infatti, la LIBRERIA FRONTALE di Maria Montessori, rispetto alle altre librerie per bambini, oltre ad essere molto bassa (fattore molto importante perché aiuta il bambino al raggiungimento dello scopo – sfogliare un libro - ogni volta che desidera, senza dover necessitare dell’intervento di un adulto o di un bambino più grande) poichè i libri sono posizionati con le copertine frontali, e non con i dorsi a vista, permette al bambino di raggiungere i libri comodamente e in autonomia.

Vedendo in maniera più intuitiva e veloce i suoi libri, il bambino sarà invogliato ad aprirli oltre che a sceglierli con più facilità. La scelta del libro avviene in base alla copertina, non solo interessante ma anche facilmente riconoscibile.  La libreria frontale quindi, mentre permette l’organizzazione dei libri invitando spontaneamente il bambino alla lettura, crea anche uno spazio fisico e mentale molto intimo che egli può vivere e gustare da solo o condividere con le persone più care, come per esempio mamma e papà, leggendo libri e raccontando/ascoltando storie.

COME SCEGLIERE UNA LIBRERIA FRONTALE

Insieme alla caratteristica dimensionale, essenziale per poter disporre i libri nel verso della copertina, una libreria frontale di qualità generalmente presenta queste caratteristiche fondamentali:

  • altezza tra 50 e 75 cm circa per consentire al bambino di arrivare a tutti i libri esposti
  • con verniciatura a basso emissivo all’acqua, naturali certificate e senza materiali tossici
  • viti perno zincate in grado di creare una struttura stabile e robusta, onde evitare il ribaltamento della libreria
  • bordi totalmente stondati e smussati
  • con protezioni frontali per evitare la caduta dei libri
  • sufficientemente grande da permettere l’inserimento di libri di diverse dimensioni (dai mini ai maxi)

BABYWOOD offre 2 modelli di LIBRERIA FRONTALE: SMALL +  BIG

.............

QUALI LIBRI PROPORRE