ATTIVITA’ di VITA PRATICA

Spread the love
  • "Lo scopo di questi esercizi non è che il bambino impari i colori, le forme, le qualità più varie degli oggetti ma che affini i suoi sensi in un esercizio di attenzione, di comparazione, di giudizio, che è una vera ginnastica intelletuale"
  • (Maria Montessori)

Tra i 12 e i 15 mesi il bambino inizia ad essere affascinato ed attratto dai gesti quotidiani degli adulti. Inizia a sentirsi pronto ed in grado di imitare le attività di mamma e papà. Vorrebbe infatti partecipare alla vita reale e ai gesti concreti che vede ruotare attorno a lui. I giochi certamente lo interessano ma ha bisogno di usare le mani per esplorare e sperimentare.

E' importante dunque offrire al bambino la possibilità di starci accanto in queste azioni concrete, facendolo sentire capace e dandogli l'opportunità di "fare da solo" come lui desidera nel profondo di se stesso.

ATTIVITA' MONTESSORIANE: CARATTERISTICHE

Per i bambini 1-6 anni Maria Montessori propone:

  • ATTIVITA' di VITA PRATICA 

 i travasi, lavarsi e asciugarsi le mani, pulire, spolverare, imparare a vestirsi tramite i telai delle allacciature. Si tratta delle attività che si svolgono quotidianamente e che il bimbo può imparare a compiere da solo per diventare autonomo. Permettono di imparare il corretto utilizzo degli oggetti, allenando il movimento fine di mano e corpo nello spazio. L'importante è che gli oggetti a disposizione dle bambino siano "veri" in modo tale da compiere azioni reali e non simulate. Queste attività vengono preparate in anticipo, con un vassoio contenente tutto l'occorrente. Attraverso questi esercizi il bambino può esercitarsi ma anche sbagliare e ricominciare. Si realizza così un lavoro sia mentale che emozionale che pratico. Aiutano ad essere indipendenti, a concentrarsi, ad analizzare le tappe necessarie per compiere una determinata azione e a controllare i muscoli.

..............................................................................................................

ATTIVITA' CREATIVE

..............................................................................................................

ATTIVITA' DI MOVIMENTO